I miei commenti

E’ un organo così importante, che la sua istituzione risale al Regno di Sardegna: correva l’anno 1847. Già allora le istituzioni avevano capito che, per prendere decisioni a beneficio della salute dei cittadini, la politica non poteva fare a meno di rivolgersi a un Consiglio superiore di Sanità in grado di suggerire, proporre, “vegliare all’esercizio […]

I miei commenti

Lo scontro che si è aperto sul decreto-sicurezza, cioè su una legge dello Stato già in vigore perché promulgata dal presidente della Repubblica e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale un mese fa, mostra il limite della politica ideologica quando essa affronta i problemi pratici. Oggetto del contendere è la nuova norma che impedisce alle autorità competenti […]

I miei commenti

Un po’ cesellatori e un po’ prestigiatori: sono tutti all’opera, nel governo, per “trovare la quadra” fra le pieghe della legge di bilancio ed evitare l’apertura dell’annunciata, ma sempre più improbabile procedura d’infrazione da parte di Bruxelles. “Il dialogo continua”, dicono all’Unione europea, e anche il nuovo e più blando tono usato con Roma indica […]

I miei commenti

Ma come si fa? Come si fa ad accettare che l’antica e maestosa città di Catania abbia accumulato un debito di un miliardo e seicento milioni di euro, primo grande Comune della Penisola a dichiarare dissesto finanziario? E come si fa ad accettare che a Roma, la capitale d’Italia, le istituzioni si siano ridotte a […]

I miei commenti

Quando, come e dove colpire: non scelgono mai di uccidere per caso. Sparare agli innocenti al mercatino di Natale, e farlo a Strasburgo che è la capitale parlamentare d’Europa, è solo l’ultima e brutale scelta di un terrorismo in letargo, cioè ancora vivo. Perché di terrorismo, secondo i primi accertamenti e le prime dichiarazioni delle […]

I miei commenti

E’ una polemica surreale. Perché a impugnare la spada del tweet versus lo scudo della nota-stampa, l’una contro l’altra armati di dure parole, sono due istituzioni della stessa barricata: quella della legalità. Ad aprire le -stavolta- inconsapevoli ostilità, è stato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che di prima mattina festeggia l’arresto di diversi sospetti mafiosi […]